18 settembre 2020 – ore 15.00

>>iscriviti qui<<

La nuova edizione dei corsi di specializzazione vede l’implementazione della Formazione a Distanza FAD, già ampiamente sperimentata nella primavera 2020 in risposta all’emergenza corona virus e molto apprezzata dagli studenti. Una necessità si trasforma in straordinaria opportunità.

I corsi saranno avviati al raggiungimento del numero minimo di 12 partecipanti, con partenza a ottobre 2020 e termine a maggio 2021.

L’open day del 3 luglio si svolgerà da remoto (iscrizioni sul sito www.fondazioneminoprio.it).

Fondazione Minoprio, nel panorama formativo italiano, si conferma scuola di specializzazione nel settore del verde, unica in Italia e presenta i corsi per:

Progettazione Giardini”. La figura professionale di riferimento è il Tecnico Progettista di Spazi Verdi, presente nel QRSP di Regione Lombardia. Tale figura viene declinata nella Specializzazione Progettazione Giardini a partire dalle conoscenze e abilità che fanno riferimento alle due macrocompetenze: “elaborare progetti per la realizzazione di spazi verdi” (tecnico progettista) ed “effettuare la supervisione dei lavori di realizzazione di spazi verdi” (tecnico di cantiere). Questa formazione è giunta alla 25 edizione.  L’edizione del 2020-2021 approfondisce in modo particolare gli aspetti storici, culturali e botanici legati alla valorizzazione di parchi e giardini storici sia per quanto riguarda gli elementi vegetali che quelli strutturali e di arredo. Il corso di specializzazione è rivolto a diplomati e laureati prevalentemente in ambito agrario e architettura o/e in possesso di competenze formali, informali nel settore o con esperienza certificabile in ingresso.

Specializzazione giardiniere – Manutentore del Verde”. Il Giardiniere si occupa della realizzazione di parchi e giardini pubblici e privati e della loro manutenzione. Cura la predisposizione del terreno ospitante, la messa a dimora delle piante sino alla realizzazione, sulla base di un progetto, di piccoli giardini; gestisce le manutenzioni ordinarie, la potatura delle principali specie ornamentali, la riproduzione e moltiplicazione di piante, gli innesti; è in grado di fare un uso corretto delle attrezzature e dei macchinari specifici. Con la Legge n.154 del 28/07/2016 e i conseguenti ACSR n.31230 del 22/02/2018 e la DDG Istruzione Formazione e Lavoro n.5777 del 23/04/2018, la professione del Giardiniere viene assorbita da quella del Manutentore del Verde. Il corso è rivolto a giovani e adulti in possesso di un diploma o di una qualifica professionale triennale o con esperienza pregressa nel settore.

Tecnico di agricoltura biologica”. La figura professionale di riferimento è il Tecnico di Agricoltura Biologica presente nel Quadro Regionale Standard Professionali di Regione Lombardia.  È il tecnico che collabora con l’imprenditore agricolo con un approccio biologico piuttosto che chimico, quindi ricorrendo a sistemi di coltivazione e allevamento che riducono al minimo indispensabile il ricorso a prodotti chimici e sviluppano invece l’agricoltura come sistema biologico valorizzandolo anche come patrimonio culturale. Tutto ciò attraverso la scelta delle colture in funzione delle caratteristiche dei suoli, l’integrazione e rotazione delle colture, le tecniche di allevamento, la lotta biologica contro i parassiti e l’uso dei rifiuti e scarti come fonte energetica, fino alla promozione della cultura del ripristino dell’architettura rurale e del recupero delle tradizioni contadine. Il corso è rivolto a giovani e adulti in possesso di  una laurea, un diploma, o  con esperienza pregressa nel settore.

Tecnico forestale”. Il percorso formativo rivisita in chiave moderna la figura del boscaiolo, arricchendola con competenze forestali nuove, relative ai moderni supporti tecnologici applicabili anche alla gestione del bosco. Si parte da una professione antica, quella di colui che si approccia al lavoro in bosco in un’ottica di “utilizzo”, “cura” e “recupero”, arricchita dalla capacità di utilizzare ciò che il progresso mette a disposizione, per arrivare ad una gestione attiva e sostenibile dei boschi, creando nel contempo lavoro e reddito per gli operatori.

Il corso è rivolto a maggiorenni in possesso di un diploma o di una qualifica professionale triennale o con esperienza pregressa nel settore.

Ulteriori informazioni

Inviando una mail di richiesta di ulteriori informazioni, sarete ricontattati dai referenti del corso.

 

Referenti dei corsi

Giovanni Rossoni – telefono: 031.4127064; email: g.rossoni@fondazioneminoprio.it

Paolo Codazzi – telefono: 031.4127053; email: p.codazzi@fondazioneminoprio.it

Silvia Vasconi – telefono: 031.4127045; email: s.vasconi@fondazioneminoprio.it