Lombardia Plus: i corsi attivi

FseBassaris

 Tecniche di apicoltura resiliente

Profilo professionale
Il corso ha l'obiettivo di formare la figura dell'Apicoltore, codificata Con DDUO 7656 del 2 agosto 2016 della Regione Lombardia come la Figura Professionale che si occupa dell’allevamento di famiglie d'api e della raccolta e confezionamento dei loro prodotti (miele, cera, propoli, pappa reale, polline, veleno, idromele e aceto di miele).

Sbocchi occupazionali
La figura professionale in uscita è in grado di gestire l’intero processo a partire dall’approntamento degli alveari fino al confezionamento dei prodotti. Presidia pertanto le attività di selezione delle arnie, la collocazione a dimora degli alveari, il controllo delle condizioni di salute e di igiene delle api, gli interventi profilattici e terapeutici per le api, l’estrazione dei melari, la smielatura e il filtraggio del miele, la analisi sensoriali e melissopalinologiche del miele, il confezionamento, l’etichettatura e lo stoccaggio dei prodotti, la sanificazione degli impianti e delle strutture adibite alle lavorazioni.

Destinatari e requisiti di ingresso
Il corso è rivolto a 10 soggetti disoccupati o inoccupati, in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuole superiori), dai 18 fino ai 35 anni compiuti alla data di approvazione dell'Avviso, residenti o domiciliati in Regione Lombardia.

 

Scarica:

 Tecniche forestali a tutela della biodiversità

Profilo professionale
Il corso ha l’obiettivo di formare una figura professionale con funzioni gestionali ed operative intermedie rispetto al dottore forestale e all’operatore forestale responsabile, attraverso una formazione dedicata alla corretta gestione del territorio boschivo, in particolare per la conservazione della biodiversità ed il miglioramento della resilienza dei sistemi forestali.

Sbocchi occupazionali
La figura professionale in uscita: - organizza in sicurezza le attività di un cantiere forestale, coordinando le operazioni di taglio ed esbosco; - in linea con il PROGRAMMA NAZIONALE DI INCREMENTO DELLA RESILIENZA DEI SISTEMI FORESTALI, collabora con il dottore forestale nel monitoraggio e nella gestione del territorio boschivo, in interventi di protezione del suolo, di riduzione dei rischi idrogeologici, di assorbimento di CO2 nonché del mantenimento della biodiversità e della funzionalità degli ecosistemi.

Destinatari e requisiti di ingresso
Il corso è rivolto a 12 soggetti disoccupati o inoccupati, in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuole superiori) e/o esperienza certificabile nel settore forestale, dai 18 fino ai 35 anni compiuti alla data di approvazione dell’Avviso, residenti o domiciliati in Regione Lombardia.

 

Scarica:

 

Tecnico Forestale - Selezioni concluse

Profilo professionale

Il corso ha l’obiettivo di formare la figura del Tecnico Forestale, con funzioni operative e gestionali in ambito forestale intermedie rispetto al dottore forestale e all’operatore forestale responsabile, con particolare attenzione all’ambito della sicurezza sul lavoro, al monitoraggio e gestione sostenibile del territorio ed all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Sbocchi occupazionali

Il Tecnico Forestale:

- organizza in sicurezza le attività di un cantiere forestale, coordinando le operazioni di taglio ed esbosco;

- collabora con il dottore forestale nel monitoraggio e nella gestione delle attività colturali e di forestazione;

- gestisce la destinazione dei prodotti dell’esbosco, con particolare attenzione alla loro valorizzazione per la produzione di energia.

Destinatari e requisiti di ingresso

Viste le numerose richieste ricevute, è stata effettuata una selezione dei partecipanti in base ad una griglia di valutazione dei titoli ed esperienze possedute e ad un colloquio. Il risultato è stato reso reso pubblico sul sito web e in un albo presso l’ente.

Scheda corso

 

Il "Fattore" Sociale

Profilo professionale

Il corso prevede attività mirate a potenziare le conoscenze dei corsisti, le autonomie di base e la cooperazione in piccolo gruppo, presupposti per poter lavorare con risultato all'interno di una fattoria sociale in un'ottica di agricoltura evoluta. Particolare attenzione verrà posta alle tecniche di semina, trapianto e raccolta frutti/ortaggi. L'ambiente agricolo, con attività prevalenti all'aria aperta, coinvolgerà l'utenza ad una cooperazione attenta e produttiva. I corsisti avranno la possibilità di conoscere anche il mondo dell'apicoltura, con la sperimentazione della trasformazione dei prodotti che offre l'alveare. I partecipanti potranno frequentare un tirocinio formativo presso aziende del settore.

Sbocchi occupazionali

Possibilità di impiego come operaio in cooperative del verde o raggiungimento di competenze spendibili in ambienti protetti che hanno particolare attenzione alle attività ortofrutticole.

Destinatari e requisiti di ingresso

Il corso si rivolge ad adulti disabili o in situazione certificata di svantaggio sociale, di ambo i sessi, disoccupati o inoccupati. I candidati devono aver concluso percorsi in diritto-dovere e devono essere in possesso di una certificazione di competenze attinente al percorso proposto.

 

 

ALTRI CORSI IN FASE DI ATTIVAZIONE

Apicoltore

Manutentore del verde

IAP - Imprenditore Agricolo Professionale Biologico

Letto 3221 volte